Da grande sarò Marielle Franco

Questo Da grande sarò non potrà essere una lista infinita di gesta gloriose di una donna che è vietato non conoscere, questa volta scrivo per onorare la memoria di Marielle Franco, alla quale dobbiamo tutte immensa gratitudine.

Non è possibile parlare a lungo di lei perché non se ne sa poi così tanto, le notizie che si trovano in merito girovagando per internet sono tutte relative all’agguato che l’ha uccisa, pochi giorni fa, mentre tornava da una manifestazione.

Marielle Franco, però, è stata e rimane una delle figure più importanti del movimento femminista.

È nata a Rio de Janeiro, il 27 luglio del 1979, nella povertà di una favela e lì è cresciuta, sviluppando l’empatia e il senso di giustizia che l’hanno accompagnata nella lotta. Nonostante le difficoltà è riuscita a portare a termine una laurea in Scienze Sociali, un master in Pubblica Amministrazione ed una gravidanza, dando alla luce una bambina, che oggi ha diciannove anni.

Marielle Franco era una donna nera, che non ha tenuto nascosta la sua omosessualità e che si è battuta per tutte le minoranze oppresse, arrivando a rappresentarle anche in politica diventando consigliera a Rio de Janeiro.

Ha combattuto a lungo per migliorare le condizioni di vita delle persone povere, occupandosi, in particolare, delle donne che vivono nelle favelas ed è proprio qui che il suo attivismo si stava concentrando: Marielle ha a lungo denunciato le violenze della polizia nei quartieri più poveri di Rio e del Brasile e proprio mentre tornava a casa da una protesta contro questo tipo di soprusi, è caduta vittima di un agguato e gli attentatori hanno posto fine alla sua vita.

Ora il nostro compito è fare in modo che questo brutale assassinio non la faccia morire.

Da ora, abbiamo il dovere, più che mai, di portare avanti la sua lotta per le popolazioni indigene, per le donne, per la comunità LGBTQIA+, contro il classismo e il razzismo che lei stessa si è trovata a vivere.

Da ora, abbiamo il dovere, più che mai, di stare vicino alle nostre sorelle brasiliane e di sostenere la loro battaglia, di chiedere giustizia per Marielle e per tutte le altre vittime di femminicidio in Brasile, in America Latina e in tutto il mondo.

Ora, più che mai, la nostra lotta è fondamentale!

La Mucca Intellettuale

Sono La Mucca Intellettuale: ho 23 anni, ma ne dimostro 15, ho dei bellissimi occhiali arcobaleno che si appannano in ogni circostanza e sono troppo bassa per essere vera. Sono una studentessa e un’apprendista psicologa: sogno di studiare sessuologia per portare consapevolezza nelle scuole di tutto il mondo e di diventare la nemica numero 1 dei genitori anti-gender. Sono bisessuale e mi piace dire che esisto.

One comment on “Da grande sarò Marielle Franco

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: